Amministrazione - Organi Aziendali

Revisore

COMPOSIZIONE E NOMINA
L’Organo di revisione contabile è composto da un membro nominato dal Consiglio d’amministrazione, per una durata di cinque anni.
Il Revisore dei conti deve essere scelto tra gli iscritti nel registro dei revisori legali dei conti e non può assumere, presso l’Azienda o presso organismi ad essa collegati, rapporti di lavoro, di consulenza, ovvero altri rapporti di natura patrimoniale che ne compromettano l’indipendenza.
Non devono inoltre sussistere le altre cause di incompatibilità ed esclusione previste per i Consiglieri d’amministrazione.
Al Revisore dei conti è assegnato un compenso stabilito con deliberazione del Consiglio d’amministrazione.

COMPETENZE
L’Organo di revisione assicura la vigilanza sulla gestione amministrativa e contabile dell’Azienda.
Il Revisore ha diritto d’accesso a tutti gli uffici e può esaminare tutta la documentazione amministrativa e contabile dell’Ente.
L’Organo di revisione, oltre ad esercitare la funzione di controllo sulla regolarità contabile e finanziaria dell’Azienda, attesta la corrispondenza del bilancio di esercizio alle risultanze della gestione, redigendo apposita relazione che accompagna la proposta di deliberazione e formula specifici rilievi e suggerimenti tendenti a migliorare l’economicità, l’efficienza e l’efficacia della gestione nella fase di impostazione del bilancio di previsione.
Il Revisore pertanto deve partecipare alle riunioni del Consiglio d’amministrazione con funzioni consultive quando si deliberi lo schema di bilancio preventivo o il bilancio di esercizio.
Il Revisore può anche partecipare alle altre riunioni del Consiglio d’amministrazione, di ciò si darà atto nel verbale.

RICOPRE LA CARICA DI REVISORE IL DOTT. MASSIMO TERRANOVA dal 06/06/2013.

27 Gennaio 2014 alle 10:32

Creato da Michael Mammoliti
329170